VoIP con standard SIP, provider Betamax, CallerID e configurazione Fritz 7390

Nonostante la notorietà maggiore al VoIP sia stata data da uno dei software free più famosi di telefonia ovvero Skype (a partire dal 2003), di fatto il vero VoIP si basa sul protocollo SIP aggiornato nella rfc2361 del 2002 ed in molte altre rfc ad essa correlate ma già definito nel 1999 nella rfc2543.

Chiunque come me sia appassionato di nuove tecnologie e quindi di VoIP si sarà probabilmente già imbattuto in uno dei maggiori VoIP providers europei: Betamax. La società dietro a tale operatore è la DELLMONT SARL (PO Box 201, L-2012 Luxembourg, Luxembourg). Questo significa che le regole usualmente valide in Italia secondo le quali le modifiche tariffarie non sono ammesse salvo previa informazione con diritto di recesso, non hanno effetto.

Ad onor del vero in qualità di cliente di almeno due dei provider Betamax (Poivy e VoipJumper ma di tanti altri in passato) se è vero che i cambi di tariffa avvengono, questi hanno effetto solo al riacquisto del pacchetto. Mi spiego: se ho acquistato 10 euro di traffico a 2.3 €cent/minuto per i fissi ed il provider cambia tariffa, questi seguiterà ad adottare la precedente tariffa fin tanto che il traffico telefonico dei 10 euro sopracitati non si sia esaurito oppure non si sia proceduto ad una nuova ricarica. In tal caso non so come si comporti esattamente, ma temo valgano esclusivamente le nuove tariffe (se meno vantaggiose per il cliente).

Un’interessante caratteristica dei sistemi SIP Betamax oltre al multilogin contemporaneo, è la possibilità di supportare il CallerID. Il CallerID (identificativo del chiamante) è semplicemente il numero telefonico con il quale noi ci presentiamo alla rete “a prescindere dal reale numero fisico dal quale parte effettivamente la chiamata”. I sistemi Betamax adottano un sistema di verifica della “disponibilita” del numero da parte del titolare di un account VoIP. Per poter utilizzare un sistema VoIP Betamax bisogna eseguire il download di un piccolo applicativo con il quale eseguire una registrazione del consueto UserID/pw correlato con una casella email, la compilazione dei dati obbligatori (di fatturazione) ed iscrizione con verifica della casella email.

Riguardo all’impostazione del CallerID “basta” usare il loro client ad es: Poivy o VoipConnect (per VoipJumper) ed andare nelle impostazioni:

Tools-> Options->General
   sotto alla section Related Task c’è il link:

   Edit my Poivy profile

bisogna cliccare lì e verrà fuori una pagina del tipo:

Supponiamo di voler aggiungere il numero 06999999999

comparirà il bottone [Verify now!] e premendolo riceveremo una telefonata su quel numero dove verrà dettato con un voice shyntetizer un codice di verifica che dovremmo inserire in una finestra che comparirà appena premeremo il bottone suddetto.

Se saremo celeri abbastanza a digitare il codice di verifica, il numero verrà aggiunto a quelli disponibili come CallerID (identificativo del chiamante ovvero il numero che comparirà a chi riceverà la telefonata che staremo per fare mediante VoIP). Questi pacchetti software ne accettano fino a 5 e teoricamente, almeno fino ad alcuni anni or sono, erano accettabili solo numeri fissi o mobili ma non VoIP. Recentemente però sono riuscito dopo un certo numero di tentativi ad utilizzare il mio numero VoIP di Eutelia come chiamante sia per Poivy che per VoipJumper.

Sul “modem” FritzBox l’impostazione da applicare per rendere utilizzabile il nuovo provider con CallerID attivo è questa:

  bisogna andare sul menù:   Telephony->Own Telephone Numbers

Ed ecco la schermata dove su Internet telephone number (supponiate che abbia cliccato sul numero di VoipJumper) dovrai inserire il numero:

 

Con questo spero che si siano chiarite e modalità di configurazione dei vari sistemi. A questo punto l’utilizzo del client sotto windows puo’ servire solo per inviare SMS visto che la parte telefonica sarà egregiamente svolta dal nostro fritz.

Per utilizzare quella linea al posto di un’altra dovremo come al solito agire sulle “dialing rules” del Fritz oppure decidere mediante selezione forzata della linea da utilizzare.

Nota tecnica riguardo alle multilinee di chiamata. Supponiamo (come nel mio caso) che io adotti providers differenti in funzione del tipo di chiamata:

  1. Fisso
  2. Mobile

Evidentemente dovremo adottare sulle dialing rules del Fritz due regole differenti (se il numero inizia per X allora chiama mediante l’operatore Y):

  1. 06  ->  Fisso (dovremo ripetere per gli altri prefissi italiani, 02, 010.. etc. oppure usare questo come “default“)
  2. 3    ->  Mobile

come facciamo ad utilizzare un solo numero chiamante es: 069998887 ? a dire al fritz di utilizzare due linee differenti?

Ho pensato di risolvere la questione con un trucco: aggiungere un paio di cifre oltre il numero in modo che il fritz lo identifichi diversamente. In realtà quando effettuate una chiamata se digitate un numero aggiuntivo il numero raggiunto è quello della numerazione, gli altri vengono ignorati.

Pertanto posto che il nostro numero chiamante  sia 06-888.222.3 io configurerò il dialing plan così:

  1. 06  ->  Fisso che usa la linea con chiamante: 06-888.222.306 con l’operatore Voicee
  2. 3    ->  Mobile che usa la linea con chiamante: 06-888.222.303 con l’operatore Poivy
  3. 00  ->  Mobile USA che usa la linea con chiamante: 06-888.222.304 con l’operatore VoipJumper
  4. Altre selezioni si possono ottenre variando manualmente le regole del piano con *codicelinea#numerotelefonico

Al fine di scegliere ad esempio VoIPJumper nel caso volessimo chiamare il numero 06-999.888.7 con CallerID 06-888.222.304 dovremmo digitare:  *127#069998887 forzando in tal modo la chiamata del numero 069998887 mediante la linea 06-888.222.304 che risulterà quella chiamante e che si sobbarcherà il costo.

Domanda: Ma così sarebbe possibile adottare il CallerID preferito a seconda del numero che stiamo chiamando? La risposta è ovviamente sì!

 

Tutto chiaro o tutti ancora più confusi di prima? Mi auguro che almeno le idee siano un pò più chiare!

L.R.